Netball: tutto quello che devi sapere

Il Netball è uno sport di squadra veloce ed emozionante, che prevede corse, salti, lanci ed acrobazie. Si tratta di un gioco in qualche modo simile alla pallacanestro anche se le regole, le attrezzature e il numero di giocatori in ogni squadra sono diversi: non ci sono dribbling, non è possibile correre con la palla in mano, ci sono 7 giocatori per squadra (nel basket 5) e la palla deve essere passata entro 3 secondi. Sia la palla che il cesto sono leggermente più piccoli, manca il tabellone (fondamentale nel basket) e, soprattutto, i giocatori hanno delle aree designate di campo dalle quali non possono mai uscire.

Giocato da oltre 20 milioni di persone in oltre 70 paesi in tutto il mondo, nel 1995 è diventato uno sport olimpico “riconosciuto”.

Storia del Netball

Durante l’inverno del 1891 James Naismith, un giovane istruttore della YMCA Training School di Springfield, nel Massachusetts, fu incaricato di trovare uno sport indoor per gli uomini: il risultato fu il basket.

Egli basò il gioco sui princìpi davvero semplici: non si corre molto con la palla, non ci sono contatti personali.

Senda Berenson, istruttrice di ginnastica nel medesimo college, si chiese se questo gioco sarebbe stato una buona attività anche per le donne, di cui lei si occupava. La donna pensò quindi ad una variante femminile della pallacanestro cercando un modo per risolvere il dilemma del sovraccarico fisico per le donne. Vi riuscì dividendo il campo in tre sezioni uguali e obbligando le giocatrici a rimanere nella sezione assegnata. Pertanto, esse non potevano correre in tutto il campo e, in questa maniera, risparmiavano fiato. La divisione in tre sezioni, inoltre, incoraggiava il gioco di squadra.

La Berenson stabilì anche il divieto di strappare la palla dalle mani di un altro giocatore. Per aumentare il ritmo del gioco ed evitare la noia nel pubblico, le giocatrici non potevano tenere la palla per più di tre secondi e non potevano farla rimbalzare per più di tre volte.

Il gioco cambiò nome da “Basket Femminile” in “Netball” solo nel corso degli anni ’60, e grazie all’enorme diffusione che ebbe in quegli anni nei paesi del Commonwealth si diffuse in tutto il mondo, diventando lo sport di squadra femminile numero 1 in paesi come Australia, Nuova Zelanda, Inghilterra, Giamaica, Hong Kong, Sud Africa e Figi.

Benefici del Netball

Il Netball è uno sport che può essere giocato da donne e uomini di tutte le età, aperto a tutti anche grazie al minimo equipaggiamento necessario. Mantiene un ambiente competitivo ma non aggressivo, ed è un vero e proprio sport di squadra.

Regole del Netball

  • Una squadra può essere composta da un massimo di 12 giocatori, ma solo 7 possono scendere in campo
  • Ogni giocatore ha un’area di gioco designata
  • Il campo misura 30,5 metri ed è largo 15,25.
  • Il pallone è più piccolo e leggero rispetto a quello del basket (è simile a un pallone da calcio di taglia 5, ma con una presa da pallavolo).
  • I giocatori possono tentare di schiacciare, tuttavia non è permesso alcun contatto con l’anello, né con la rete del canestro.
  • Solo 2 giocatori tra i 7 possono tentare di fare punto.
  • Ogni canestro vale 1 punto e la palla deve essere lanciata dall’interno di un apposito cerchio.
  • Ogni giocatore ha 3 secondi di tempo per passare la palla.
  • I giocatori possono tentare di tirare al volo, tuttavia la palla deve essere lanciata prima che uno dei piedi tocchi di nuovo il terreno.

Scommettere sul Netball

Per tutti gli amanti delle scommesse sportive, scegliere il Netball come gioco “designato” ha diversi vantaggi:

  • le quote sono molto più vantaggiose rispetto a quelle di giochi più diffusi;
  • la diffusione di questo gioco è sempre più grande, per cui iniziano ad essere sempre maggiori le informazioni sui giocatori e sulle squadre, il che facilita gli scommettitori;
  • dato che ci sono tanti campionati e competizioni, ognuno può scegliere quella che preferisce;

Non tutti i siti web in internet offrono informazioni su questo gioco, un paio di domini interessanti sono il sito di scommesse ScommesseSulWeb e il sito del bookmaker William Hill.